Mascherine FFP3 durata (reale) e consigli per un utilizzo sicuro.

Approfondimento su mascherine FFP3 e durata: ecco le variabili.

Approfondiamo le caratteristiche delle mascherine FFP3: durata, contesti e utilizzo corretto.

La diffusione del coronavirus ci ha insegnato che le mascherine DPI sono molto efficaci per proteggere chi le indossa e chi gli sta attorno dagli agenti patogeni aerodispersi, ed in particolare le mascherine FFP3.

Questo modello di mascherina usa e getta è il più utilizzato all’interno delle strutture sanitarie e nei contesti in cui il rischio di contagio è molto alto.

In questo articolo vogliamo approfondire la conoscenza di questi strumenti molto utili ed in particolare vogliamo parlare di mascherine FFP3, durata e modalità di utilizzo ideali.

Ecco tutto ciò che dovresti sapere.

Mascherine FFP3, durata e utilizzo sicuro.

Mascherine FFP3: scopri quanto durano e perché.

Le mascherine DPI della categoria FFP3 sono considerate le più performanti e per questo motivo sono anche le più utilizzate all’interno delle strutture medico-ospedaliere (assieme alle mascherine KN95 e FFP2) e da tutti coloro che si trovano a dover affrontare le situazioni più rischiose.

Le mascherine FFP3 infatti bloccano il passaggio di ben il 98% di agenti patogeni in entrata e in uscita anche di dimensioni molto piccole, ma quanto durano?

Se vogliamo parlare di mascherine FFP3 e durata occorre fare alcune valutazioni.

Questi dispositivi di protezione individuale sono stati realizzati per proteggere chi li indossa e chi gli sta attorno per un arco di tempo di circa 8 ore (un turno di lavoro), dopodiché andrebbero gettati tra i rifiuti indifferenziati per non essere più utilizzati.

Le mascherine FFP3 riutilizzabili invece, contraddistinte dalla presenza della lettera “R”, possono essere utilizzate anche di più, ma a patto che non si verifichino le situazioni di cui ti stiamo per parlare.

A seconda del contesto e delle condizioni della mascherina, sia che si tratti di una FFP3 riutilizzabile che di una non riutilizzabile, queste tempistiche possono subire delle variazioni.

Per esempio:

  • se dovessi utilizzare la mascherina in un luogo in cui c’è un’alta percentuale di rischio di contagio, meglio gettare la mascherina FFP3 subito dopo l’utilizzo anche se non sono trascorse le 8 ore;
  • sostituisci la tua mascherina DPI prima della durata prevista anche se ti dovessi accorgere che durante la respirazione si è bagnata in modo eccessivo, perché in questo caso non garantirebbe un’adeguata protezione;
  • fai attenzione anche alle abrasioni: una mascherina FFP3 può essere considerata completamente sicura ed efficace solo se la sua struttura è perfettamente integra e pulita.

Questo significa che per essere certi di godere a pieno della protezione di questi strumenti utilissimi è importante non affidarsi esclusivamente alle indicazioni di durata riportate nella confezione di una mascherina, ma è fondamentale valutare anche le circostanze e la loro integrità.

Naturalmente questi consigli valgono anche nel caso in cui dovessi utilizzare una mascherina KN95, una FFP2 o una chirurgica.

Leggi anche: La pericolosa moda delle Mascherine antismog per ciclisti usate durante il Covid.

Corretto utilizzo delle mascherine FFP3: ecco a che cosa devi fare attenzione.

Abbiamo parlato di mascherine FFP3 e durata, ma per far sì che questi strumenti possano durare più tempo possibile e per essere certi di ottenere il massimo della protezione, è importante stare attenti alle modalità di utilizzo.

Per prima cosa parliamo della conservazione.

È importante riporre le mascherine FFP3 – ma anche le KN95, le chirurgiche e le altre categorie di mascherine usa e getta – in un luogo asciutto e pulito e preferibilmente all’interno della confezione originale.

Meglio evitare anche le fonti di calore e la luce diretta, perché potrebbero danneggiare la struttura di fibre delle mascherine, compromettendone l’efficacia testata.

Mascherine FFP3 e durata: da che cosa dipende?

Quando è il momento di indossare la tua mascherina DPI verifica attentamente che sia perfettamente integra e pulita, se è tutto regolare procedi in questo modo:

  • estrai la mascherina FFP3 dalla confezione solo dopo esserti lavato accuratamente le mani con acqua e sapone o dopo aver utilizzato un gel igienizzante con alcool (minimo il 70% come quello che trovi su M-Mask);
  • evita di toccare la superficie filtrante, ma afferra la mascherina solo agli elastici per portarla al viso;
  • assicurati che il ferretto sia in corrispondenza della parte superiore del naso e che la parte inferiore della mascherina avvolga il mento;
  • ora blocca il ferretto e verifica che naso e bocca siano perfettamente coperti e che la mascherina blocchi il passaggio di tutta l’aria sia in entrata che in uscita.

È importante indossare la mascherina nel modo corretto sia per proteggere se stessi, sia per tutelare gli altri nel caso in cui fossimo dei positivi asintomatici al coronavirus.

Indossare una mascherina FFP3 lasciando il naso scoperto equivale a non indossarla, pertanto è fondamentale assicurarsi che sia posizionata nel modo corretto.

Quando è il momento di togliere la mascherina ricorda di non disperderla nell’ambiente. Riponila all’interno di un sacchetto di plastica e se è ancora riutilizzabile conservala al sicuro, mentre se è giunta a fine del suo ciclo gettala tra i rifiuti indifferenziati.

Le mascherine FFP3 antivirus sono degli strumenti molto potenti che in questo periodo rappresentano una risorsa fondamentale per garantire la massima protezione al personale sanitario impegnato nella lotta contro il coronavirus, ma anche a tutti colori che devono affrontare altri contesti altamente pericolosi per le vie respiratorie.

La loro efficacia però, dipende anche dagli accorgimenti di cui ti abbiamo parlato sopra.

Dunque, massima attenzione!

Leggi anche: Mascherine monouso in carta: quando servono e quando invece sono del tutto inutili.

Per concludere.

Dopo aver letto questo approfondimento sulle mascherine FFP3 e la durata di utilizzo siamo certi che avrai le idee molto più chiare.

La durata standard delle mascherine DPI è di circa 8 ore, ma a seconda dei contesti che si ha la necessità di affrontare o delle condizioni della mascherina stessa, queste tempistiche possono variare.

Dunque massima attenzione ai dettagli, fondamentali per assicurarti la protezione adeguata!

Ne approfittiamo anche per ricordarti che se cerchi mascherine DPI, mascherine chirurgiche o mascherine riutilizzabili puoi trovare dei prodotti sicuri e certificati visitando il nostro store on-line M-Mask.it.

Durante la quotidianità potresti optare per le mascherine moda disponibili in vari colori e misure (da utilizzare con gli appositi filtri per mascherine). Per i contesti più sicuri, in cui tutti i presenti sono protetti, potresti optare per le mascherine chirurgiche, mentre durante i contesti della quotidianità più pericolosi meglio puntare sulle mascherine KN95.

Scegli le confezioni che preferisci e approfitta dei prezzi competitivi e concorrenziali che siamo in grado di offrirti.

Su M-Mask.it trovi tutto il necessario per proteggerti dal Covid-19!

Il presente sito utilizza cookies analitici di terze parti e di profilazione di parti terze.

Si precisa che chiudendo il presente banner ovvero proseguendo con la navigazione sul sito l'utente presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookies.